BS BONE: La recensione di “Suicide Journey”

2 mins read
  • BS BONE – Suicide Journey
  • 13 Giugno 2023
  • ℗ Overdub Recordings

Sono dilemmi esistenziali secolari quelli che vivono dentro le mura sonore di “Suicide Journey”, secondo singolo del 2023 pubblicato dal trio heavy Rock, Bs Bone, dopo una pausa durata circa quattro anni. A dare un senso di innovazione ad un genere ormai datato è probabilmente la miscela di background differenti di tutti i componenti del gruppo, che sfocia in una palette sonora apprezzabile e tutto sommato ‘nuova’.

Tra le sezioni ritmiche asciutte e arpeggi di chitarra estremamente processati, si cela un’ottima abilità compositiva, di tutti e tre i componenti, che scelgono progressioni melodiche inaspettate, figlie di un alternative rock di primi anni ’90, per raccontare vulnerabilità, ansie e speranze di una ragazza, la protagonista della canzone, perennemente in bilico tra l’incubo e la realtà. Quello che colpisce di più nell’ascolto della traccia non sono le scelte stilistiche o l’assolo squillante, ma la gestione dell’intensità. Il gruppo non cade mai nei cliché delle distorsioni pesanti o delle voci iper compresse, nemmeno nei momenti in cui la tensione si alza di più. La traccia mantiene sempre un aspetto pulito, spostando l’intensità sul contenuto (il testo) e mai, in inutili tecnicismi, spesso troppo presenti in generi come questo.

Voto: 7.3/10

Ascolta la traccia qui.

Segui la band su Instagram e su Facebook.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Previous Story

Cable Ties: La recensione di “All Her Plans”

Next Story

Sveno: La recensione di “Di viaggi, del mondo, d’amore”

Latest from Thursday Phonic Radar