Durmast: La recensione di “Requiem”

1 min read
Durmast

Review

Voto
6.5/10
Overall
6.5/10
  • Durmast – Requiem
  • 31 Ottobre 2023
  • ℗ Pirates / Big Lakes Records / ADA Music Italy

Dopo il singolo “Tragedy”, uscito lo scorso settembre, il produttore Durmast, all’anagrafe Davide Donati torna con un nuovo singolo. “Requiem” è un altro tassello nella svolta artistica dell’ex batterista degli Home By Three e Jasmine gli Sbalzi. Con “Tragedy”, il produttore trovato un punto di incontro tra due epoche musicali diverse, mescolando i suoni anni ’80 ad un’elettronica più moderna.

In “Requiem” porta canti gregoriani sui tappeti di suoni elettronici Synthwave. La traccia si apre con un sintetizzatore ridondante, mentre i cori, a bagno nel riverbero, creano atmosfere infinite. Requiem, attinge molto di più ad un’elettronica vintage, con un arrangiamento piuttosto semplice e lineare, che crea uno “stop and go” emotivo tra le varie sezioni della traccia. 

/ 5
Grazie per aver votato!
Previous Story

We Melt Chocolate: La recensione di “Holy Gaze”

Next Story

Egyptian Blue: La recensione di “A Living Commodity”

Latest from Recensioni